24 Febbraio 2017


News
percorso: Home > News > NOTIZIE

Arriva in Parlamento la segnalazione di Anziodiva sulla "Collina dei Rifiuti" di Padiglione

08-04-2016 13:39 - NOTIZIE
Lo scorso 6/4/2016 il deputato Fauttilli pone al Ministro dell´Ambiente Galletti il seguente quesito: ...la interroghiamo per un problema estremamente grave: l´inquinamento per rifiuti dell´area in località Padiglione, nel territorio di Anzio dove è stata recentemente segnalata una discarica di rifiuti abbandonati, individuati tra una piccola ma abbastanza vasta area boscosa ed un profondo fosso in cui scorre un corso d´acqua che trova il suo naturale sbocco a circa due chilometri a valle, direttamente al mare al confine tra il lido di Lavinio e il lido dei Gigli. Ministro, noi le chiediamo, per quanto di sua competenza, se intende promuovere una verifica in ordine ai rischi per la salute e per l´ambiente riscontrabili nell´area citata e al livello di inquinamento complessivo, perché si tratta di un sito di interesse comunitario e quindi questa situazione potrebbe ulteriormente aggravarla".

Il Ministro dell´Ambiente Galletti ha risposto: "...in merito all´area interessata dall´accumulo di rifiuti misti, va premesso che tali rifiuti giacciono nel sito da più di quarant´anni e le piattaforme in cemento furono realizzate negli anni Novanta, quando tale sito venne utilizzato come punto di trasferenza dei rifiuti da destinare fuori regione. Vennero invece in quell´occasione smaltiti correttamente i fusti contenenti i rifiuti speciali farmaceutici la regione Lazio ci ha evidenziato che il sito non risulta essere una ex discarica autorizzata, ma un vero e proprio abbandono di rifiuti: in questo caso le attività di rimozione dei rifiuti, così come previsto dal codice ambientale, spettano al responsabile dell´abbandono dei rifiuti stessi in solido con il proprietario del sito, e con i titolari di diritti di godimento dell´area sul quale i rifiuti insistono. Qualora questi soggetti obbligati non agissero o fossero ignoti, spetta al comune nel cui territorio insiste l´abbandono dei rifiuti porre in essere tutte le attività di rimozione. La regione fa presente che avrà cura di incaricare la propria Agenzia regionale per l´ambiente (A.R.P.A.) di effettuare in tempi certi ogni verifica utile sullo stato dei luoghi, e solleciterà anche l´amministrazione comunale a porre in essere tutte le azioni conseguenti. Il Ministero comunque la voglio rassicurare su questo continuerà a porre l´attenzione sul problema e svolgerà un´attività di sollecito nei confronti dei soggetti territorialmente competenti."

AnziOdiva
via Nettunense, 299 - Anzio (Roma)
C.F 97759580588
IBAN: IT97E0567617295PR 0000371415
(nei versamenti indicare come intestatario "Bartolo Bartolomei" e nella causale specificare "per Anziodiva")

email ordinaria: anziodiva@gmail.com
email certificata (PEC): anziodiva@legalmail.it
Contatto per SMS: 328 610 4758